Cappella Brancacci

Informazioni

Cappella Brancacci

Piazza del Carmine

Firenze

tel. (+39) 055.2382195

 

 

 

La Cappella Brancacci, situata all'interno della Chiesa di Santa Maria del Carmine di Firenze rappresenta uno degli esempi più elevati di pittura del Rinascimento. Gli affreschi che la rivestono sono il risultato della collaborazione di due dei più importanti artisti del Quattrocento: Tommaso di Ser Giovanni Cassai, detto Masaccio e Masolino da Panicale. La realizzazione del ciclo pittorico venne interrotta progressivamente, prima nel 1425 quando Masolino partì per l’Ungheria e poi definitivamente nel 1428 per la sopravvenuta morte di Masaccio, a Roma, e il succesivo esilio del committente. Alla mano dei due artisti si aggiungerà in seguito quella di Filippino Lippi che completerà l’opera nel 1841. Il ciclo con le Storie di San Pietro furono commissionate da Felice Brancacci. L’opera è considerata unanimemente un capolavoro dell’arte rinascimentale.  Tra il 1746 e il 1748 venne rialzata la volta, distrutte le lunette e la volta originale, vennero realizzati nuovi affreschi. Nel 1781 un incendio ne annerì la cromia. Venne restaurata nel 1988 riportando all'originale cromia gli affreschi.

Cultura

Oltre l’Arno. Sulla riva sinistra del fiume si estende un quartiere dalla forte identità culturale. Non solo chiese, conventi, musei, giardini, gallerie, tabernacoli, ma strade, piazze e luoghi dove la storia e la cultura di un popolo vanno in scena ogni giorno. Passeggiare lungo le vie dell’Oltrarno rappresenta un’esperienza tanto quanto visitare le sue chiese o ammirare le straordinarie collezioni conservate nei musei. Un patrimonio culturale unico per Firenze e sempre a disposizione di chiunque voglia conoscerlo.