Chiesa di San Frediano in Cestello

Informazioni

Chiesa di San Frediano in Cestello

Piazza Cestello

50124 Firenze

tel. (+39) 055.215816

 

 

 

San Frediano in Cestello, uno dei migliori esempi di architettura fiorentina tardo barocca. Sorge nel luogo in cui originariamente si trovava il monastero di Santa Maria degli Angeli, fondato nel 1450 e ceduto nel 1628 ai monaci cistercensi che incaricarono Gherardo Silvani di costruire l'attuale chiesa.
Secondo il progetto originale la facciata era rivolta verso Borgo San Frediano, sebbene si preferisse poi rivolgerla verso l'Arno e il centro della città. I lavori continuarono con il progetto di Antonio Cerruti e terminarono nel 1689 quando Antonio Ferri realizzò la cupola a tamburo.
La facciata non fu mai eseguita ed è rimasta incompiuta. Nel 1783 la chiesa fu trasformata in parrocchia e il convento divenne sede del seminario arcivescovile. L'interno della chiesa, a croce latina, presenta la cupola affrescata con scene della Gloria della Maddalena e della Virtù. Le cappelle laterali sono decorate con stucchi ed affreschi realizzati da grandi artisti del tempo.
Nella terza cappella da sinistra è conservata la Madonna del sorriso, statua in legno del XIII-XIV secolo. Nel transetto si trovano una Crocefissione e Santi di Jacopo del Sellaio (1442) e la pala raffigurante la Madonna in gloria e Santi di Francesco Curradi.

Cultura

Oltre l’Arno. Sulla riva sinistra del fiume si estende un quartiere dalla forte identità culturale. Non solo chiese, conventi, musei, giardini, gallerie, tabernacoli, ma strade, piazze e luoghi dove la storia e la cultura di un popolo vanno in scena ogni giorno. Passeggiare lungo le vie dell’Oltrarno rappresenta un’esperienza tanto quanto visitare le sue chiese o ammirare le straordinarie collezioni conservate nei musei. Un patrimonio culturale unico per Firenze e sempre a disposizione di chiunque voglia conoscerlo.