Chiesa di San Giovanni Battista della Calza

Informazioni

Chiesa di San Giovanni Battista della Calza

Piazza della Calza

 

 

 

La chiesa intitolata a San Giovanni Battista, in piazza della Calza, nasce come oratorio ad uso di ospedale, nel 1362. Lungo l’attuale via Senese e via Romana molti erano gli oratori, gli ospedali e i ricoveri per i pellegrini e i viaggiatori. A fianco del piccolo oratorio, alla fine del XIV secolo, fu eretto il convento delle monache Gerosolimitane che nel 1531 passo poi ai frati Ingesuati dai quali derivò il nome del convento, per l’uso che essi avevano di portare appoggiato su di una spalla un cappuccio allungato che aveva la forma di una calza. Da tale soprannome derivò il nome della chiesa, del Convento e della piazza.
Nella piccola chiesa sono conservate alcune opere che i frati Ingesuati portarono dal loro convento fuori Porta a Pinti distrutto in occasione dell’assedio di Firenze del 1529. L’architettura al suo interno è semplice e disadorno in ricordo della sua antica funzione che la voleva ricovero e ospedale.

Cultura

Oltre l’Arno. Sulla riva sinistra del fiume si estende un quartiere dalla forte identità culturale. Non solo chiese, conventi, musei, giardini, gallerie, tabernacoli, ma strade, piazze e luoghi dove la storia e la cultura di un popolo vanno in scena ogni giorno. Passeggiare lungo le vie dell’Oltrarno rappresenta un’esperienza tanto quanto visitare le sue chiese o ammirare le straordinarie collezioni conservate nei musei. Un patrimonio culturale unico per Firenze e sempre a disposizione di chiunque voglia conoscerlo.