Piumaccio d'oro - Malenotti

Informazioni

Piumaccio d'oro - Malenotti

Borgo San Frediano, 65r

Firenze

tel. (+39) 055.2398952

fax (+39) 055.2398952

www.piumacciodoro.it

info@piumacciodoro.it

 

 

 

E’ più di sessant’anni fa che ha inizio in Oltrarno la tradizione che vuole la famiglia Malenotti impegnata nel restauro dei mobili antichi. Nel cuore di San Frediano a metà strada tra Porta Pisana e Piazza del Carmine, lungo l’antico tracciato etrusco che portava a Pisa e che oggi è chiamato Borgo San Frediano, si trova il Piumaccio d’oro. Il nome, fa parte della storia della tradizione artigiana fiorentina. Emilio Malenotti a cui si deve la fondazione della bottega era considerato maestro nel lucidare i mobili antichi. La lucidatura a spirito, così come altre antiche tecniche di lavorazione, sussistono ancora oggi ella bottega dei Malenotti. Roberto, Riccardo e Massimo restaurano mobili antichi con la stessa cura e abilità che veniva utilizzata più di mezzo secolo fa. Sono specializzati nel restauro di mobili intarsiati e lastronati, tecniche antichissime delle quali i Malenotti sono esperti. La grande conoscenza delle antiche tecniche di produzione di mobili ha fatto si che i Malenotti affiancassero alla tradizionale attività di restauratori anche quella di creatori di inusuali quanto straordinari pezzi unici di modelli di mobili antichi. Le riproduzioni in scala di pezzi è realizzata con i legni e le tecniche che venivano utilizzate anche nella produzione di pezzi di dimensioni reali. Piccoli capolavori che riassumono secoli di tradizione artigiana e di creatività. La bottega del Piumaccio d’oro offre oltre ad un attrezzato laboratorio di restauro e produzione di modelli in scala anche la vendita di mobili e oggetti d’antiquariato. Il negozio propone una scelta di mobili antichi che sono il frutto dell’esperienza acquisita nel corso degli anni. Un’ esperienza che è garanzia di qualità, bellezza e autenticità di tutto quanto viene proposto alla clientela.

Artigianato

L’economia del quartiere dell’Oltrarno è rappresentata da elementi tutti importanti e uniti fortemente tra loro. L’artigianato, tra tradizione e innovazione, e le molte attività commerciali danno vita al quartiere animando le sue strade e le piazze. Molti i piccoli atelier, luoghi dove la tradizione si conserva vicino a realtà di innovazione e ricerca nei materiali e nelle forme. Accanto a tutto questo la sua cultura gastronomica e culinaria. Piatti popolari ma capaci di incantare per la semplicità e la genuinità degli ingredienti. Dunque tradizione del fare e dell’accoglienza, tanti modi diversi per far sentire ogni visitatore come a casa propria.