Studio Santo Spirito

Informazioni

Studio Santo Spirito

Via dello Sprone, 19/21r

Firenze

tel. (+39) 055.214873

fax (+39) 055.214873

france.lotti@virgilio.it

 

 

 

Lo Studio Santo Spirito ha iniziato ad operare in Firenze nel 1976, guadagnandosi nel tempo la fiducia di una clientela vasta ed altamente qualificata, sia pubblica che privata, in Italia e all’estero. Il rispetto ed il recupero del manufatto e dei suoi valori artistici, materici, ed estetici rappresentano le linee guida di questo laboratorio, che si attuano nella non invasività, reversibilità e stabilità nel tempo delle metodologie adottate per ciascun intervento. Negli oltre 28 anni di attività, presso lo Studio Santo Spirito sono stati eseguiti circa 18.000 interventi su manufatti che si collocano in un ampio spettro di provenienza geografica e storica: dall’archeologia all’arte moderna, da opere monumentali di proprietà pubblica o preziosi pezzi di musei e collezioni ad oggetti di arte popolare di minor valore commerciale, ma di alto significato artistico e culturale. Tradizione e innovazione si integrano in questa scuola-bottega che ha saputo coniugare l’esperienza e la perizia artigianale con la qualificazione della scuola dell’Opificio delle Pietre Dure, unendo antiche nozioni professionali con sperimentazioni e tecnologie avanzate. Importante è anche l’attività di formazione e specializzazione professionale di nuovi giovani operatori, con lo scopo di tramandare l’amore per la conservazione delle testimonianze della nostra cultura. La molteplicità di esperienze ha portato il personale dello Studio Santo Spirito all’acquisizione di capacità di risoluzione di svariate tipologie di problematiche e su vari tipi di materiali: ceramiche, materiali lapidei, mosaici, pietre dure e pietre preziose, vetro e paste vitree, smalti ¬¬(mostre di orologi o oreficerie smaltate), avorio, tartaruga, osso, madreperla, corallo, schiuma di mare, policromie su avorio, vetro, scagliole, malte e stucchi.

Artigianato

L’economia del quartiere dell’Oltrarno è rappresentata da elementi tutti importanti e uniti fortemente tra loro. L’artigianato, tra tradizione e innovazione, e le molte attività commerciali danno vita al quartiere animando le sue strade e le piazze. Molti i piccoli atelier, luoghi dove la tradizione si conserva vicino a realtà di innovazione e ricerca nei materiali e nelle forme. Accanto a tutto questo la sua cultura gastronomica e culinaria. Piatti popolari ma capaci di incantare per la semplicità e la genuinità degli ingredienti. Dunque tradizione del fare e dell’accoglienza, tanti modi diversi per far sentire ogni visitatore come a casa propria.