Ponte alla Carraia

Informazioni

Ponte alla Carraia

 

 

 

Il Ponte alla Carraia (inizialmente detto Ponte Nuovo) è il più antico ponte di Firenze dopo Ponte Vecchio. La prima costruzione risale infatti al 1218. La struttura era inizialmente in legno e fu abbattuta da una piena nel 1274. Ricostruito, fu distrutto nel 1304 quando cedette sotto il peso della folla riunita sul ponte per uno spettacolo. Dopo la piena del 1333 fu il primo ponte ad essere ricostruito seguendo, secondo alcuni, un disegno di Giotto.
Danneggiato ancora nel 1557, fu ricostruito per volere del granduca Cosimo I, che affidò l'opera a Bartolomeo Ammannati, già impegnato nei lavori per il ponte Santa Trinita. Alla fine dell’Ottocento fu allargato per rendere più agevole il transito alle carrozze e ai carri. Fatto saltare dalle mine tedesche nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è stato ricostruito nel 1948 su progetto di Ettore Fagiuoli che, ispirandosi alla forme primitive, lo realizzò con cinque arcate a luci decrescenti verso le testate.

Cultura

Oltre l’Arno. Sulla riva sinistra del fiume si estende un quartiere dalla forte identità culturale. Non solo chiese, conventi, musei, giardini, gallerie, tabernacoli, ma strade, piazze e luoghi dove la storia e la cultura di un popolo vanno in scena ogni giorno. Passeggiare lungo le vie dell’Oltrarno rappresenta un’esperienza tanto quanto visitare le sue chiese o ammirare le straordinarie collezioni conservate nei musei. Un patrimonio culturale unico per Firenze e sempre a disposizione di chiunque voglia conoscerlo.