Piazza di Verzaia

Informazioni

Piazza di Verzaia

 

 

 

Il nome di questa piazza, posta tra porta San Frediano e via di Lungo le mura di Santa Rosa, ricorda che un tempo fuori dalle mura molti erano gli orti e gli spazi verdi. Pare che in origine anche la stessa porta San Frediano si chiamasse porta di Verzaia. Subito fuori la porta esisteva a partire dal XII secolo la chiesa e il monastero di Santa Maria in Verzaia abbattuto al tempo dell’assedio del 1529. 
Sebbene non ne rimanga traccia là dove oggi vi è una piazza e abitazioni ad essa prospicienti, un tempo si trovava l’ospedale di Santa Lucia posto in prossimità della porta. Abbattuto al tempo dell’assedio di Firenze (1527) al suo posto fu edificato il Convento dell’Arcangelo Raffaello, poi trasformato in ospedale nel Settecento. Ai primi dell’Ottocento lo scultore Lorenzo Bartolini ne fece il suo laboratorio. Divenne poi quello del suo allievo Pasquale Romanelli. Oggi vi ha sede una scuola di pittura che utilizza le stanze dell’atelier come luogo per ritrarre dal vivo le modelle. 
A pochi metri dalla piazza ha sede, in via Bartolini, l’Antico Setificio Fiorentino che mantiene inalterate le antiche tecniche di tessitura della seta.

Cultura

Oltre l’Arno. Sulla riva sinistra del fiume si estende un quartiere dalla forte identità culturale. Non solo chiese, conventi, musei, giardini, gallerie, tabernacoli, ma strade, piazze e luoghi dove la storia e la cultura di un popolo vanno in scena ogni giorno. Passeggiare lungo le vie dell’Oltrarno rappresenta un’esperienza tanto quanto visitare le sue chiese o ammirare le straordinarie collezioni conservate nei musei. Un patrimonio culturale unico per Firenze e sempre a disposizione di chiunque voglia conoscerlo.